32 - STAR BENE‎ > ‎

Vaccinazione Anti-influenzale


1) Vaccinazione Anti-influenzale 
La  campagna di vaccinazione anti-influenzale inizia a novembre di ogni anno 
     I vaccini  antinfluenzali  contengono solo virus inattivati o parti di questi: poiché  non si tratta  di virus vivi, non vi possono essere infezioni da virus influenzali. 
    Occorre sapere che, soprattutto durante la stagione fredda, infezioni  respiratorie  e sindromi con sintomatologie simili a  quelle che costituiscono il quadro dell’influenza  possono  essere causate da  altri agenti (batterici e virali), contro i quali il vaccino  antinfluenzale non ha alcuna efficacia. 
    Effetti collaterali comuni: reazioni locali, quali  dolore, eritema, gonfiore  nel sito  di iniezione, raramente reazioni allergiche locali. 
    Reazioni sistemiche comuni: malessere generale,  febbre, dolori muscolari, che possono iniziare   da 6 a 12 ore dalla somministrazione e perdurare uno o due giorni. 
    Eventi rari: piastrinopenia (diminuzione  delle piastrine), nevralgie,  parestesie (sensazioni di formicolio alle mani ed agli arti), disturbi neurologici. La correlazione di causa-effetto  tra  somministrazione  di vaccino antinfluenzale e tali eventi  non è stata al momento dimostrata. 
                                                                 

2) Altre vaccinazioni utili 
 Anti-HPV (vaccino contro il papillomavirus): gratuito per le ragazze tra gli 11 e i 12 anni.
 Anti-meningococco  e  Anti-pneumococco:  già  offerti  in molte regioni, sono calendarizzati a livello nazionale.
 - Anti-varicella:  è  raccomandata  nei  soggetti a rischio e nelle persone suscettibili