32 - STAR BENE‎ > ‎

Pulci


PULCI

             Le Pulci (in termine "scientifico" sifonatteri o afanitteri) sono insetti atteri (=privi di ali), parassiti esterni ematofagi (cioè si nutrono del sangue di mammiferi e uccelli): hanno zampe posteriori molto sviluppate che consentono a questi insetti salti di notevole altezza.
            Fra le specie più comuni vi sono: Ctenocephalides felis (parassita del gatto), Ctenocephalides canis (parassita del cane), Pulex irritans (parassita dell'uomo), Nosopsyllus fasciatus e Xenopsylla cheopis (parassiti del ratto)
            Non vanno confuse con i pidocchi, anch'essi insetti privi di ali, parassiti dell'uomo e di molti altri mammiferi e uccelli.
            Hanno un ciclo vitale che comprende le fasi di uovo, larva, pupa e insetto adulto in un tempo variabile da due settimane a otto mesi, in funzione della specie, del clima e dalla disponibilità di cibo nell'ambiente in cui si trovano. La femmina depone circa 15-20 uova al giorno (circa 600 nell'arco della sua vita), in genere subito dopo essersi nutrita, deponendole sull'ospite (mammiferi incluso l'uomo e uccelli).
            Le uova, deposte su peli, penne e piume, possono cadere e diffondersi nell'ambiente, specie nel luogo dove l'ospite si riposa, dorme o nidifica.
            Le larve nelle abitazioni trovano il loro habitat nelle crepe dei pavimenti, sotto i tappeti ed anche nei letti, mentre all'esterno la sabbia  costituisce un ottimo habitat. Le larve non succhiano direttamente il sangue, ma  si nutrono delle feci di pulci adulte o di frammenti di pelle, peli o piume.
            La pulce trascorre l'inverno nella fase di larva o pupa: La "stagione " in cui gli adulti diventano attivi, è in genere l'estate o l'inizio dell'autunno: il numero di individui che sopravvivono all'inverno dipende dalla temperatura ed è ovviamente massimo negli inverni più miti e nelle regioni geografiche con il clima più caldo.

            La pulce dell'uomo (Pulex irritans) è molesta più a causa dei suoi movimenti sulla cute che non per  il  danno  provocato  dalle  sue  punture  e  provoca  in  genere  solo  un  fastidio  locale in forma di arrossamento cutaneo e prurito, ma alcune persone e alcuni animali possono essere allergici alla saliva delle pulci  e  sviluppare  reazioni  allergiche  importanti. Talora  le  lesioni  prodotte dal parassita possono  andare  incontro  a  complicazioni  settiche  gravi  con  gangrena, necrosi  ossee e tendinee, fistole ecc.
           In casi rari per infestazione  grave i ripetuti morsi di pulce possono causare anemia nell'animale ospite.

            Le pulci possono anche essere vettori o ospiti intermedi di virus zoo patogeni e di batteri (genere Salmonella): fra queste è particolarmente pericolosa la Xenopsylla cheopis, ubiquitaria, ma più frequente nei paesi caldi, che trasmette la peste bubbonica, malattia primaria dei Rosicanti.


DISINFESTAZIONE DALLE PULCI

- Animali domestici (cani e gatti): esistono prodotti veterinari di vario genere che contrastano l'infestazione da parte di pulci. Questi prodotti allontanano le pulci dagli animali, ma non eliminano il parassita dall'abitazione.
- Abitazione: l'infestazione da pulci di un'abitazione deve essere trattata con strumenti idonei ad interrompere il ciclo vitale  del parassita utilizzando pesticidi analoghi a quelli usati per combattere le tarme.
Occorre valutare attentamente la scelta di un pesticida poiché alcuni "antipulci" riescono  ad eliminare gli individui adulti, ma non agiscono su uova e larve, altri eliminano le larve ma non gli adulti, per cui con questi prodotti si è costretti ad effettuare diversi cicli di trattamento con prodotti diversi, il che oltre che antieconomico non offre una certezza assoluta di bonifica. 
            Per tali motivi l'utilizzo di un pesticida che non agisca su tutte le fasi vitali del parassita (uova larve, adulto) non è assolutamente consigliabile,  come non lo è l'utilizzo di diversi pesticidi che agiscono su fasi singole del ciclo vitale della pulce. 
             Vi sono in commercio pesticidi adatti agli ambienti domestici che colpiscono sia gli individui adulti che le larve: è quindi opportuno accertarsi di utilizzare prodotti specifici ad ampio raggio di azione che colpiscono la pulce nelle diverse fasi del suo ciclo vitale da usare, in un’unica soluzione, per l’eliminazione di pulci e larve.




SOLFAC  AUTOMATIC CASA  E'  indicato nel  controllo delle infestazioni ambientali sostenute da pulci e dalle loro larve, zecche, scarafaggi, zanzare, tarme, ragni e scorpioni. 

 Per saperne di più clicka qui