32 - STAR BENE‎ > ‎

Malodore dei piedi


MALODORE DEI PIEDI

(BROMIDROSI PLANTARE)

 

I piedi possono talora emanare odore sgradevole detto Bromidrosi plantare favorito da iperproduzione di sudore da parte delle ghiandole sudoripare della pianta del piede. Il sudore accumulato nei piedi e ristagnante in calze e scarpe crea un ambiente favorevole alla proliferazione di batteri e miceti che popolano abitualmente la cute. Si distingue:

 

1) Malodore da macerazione: si ha quando si usano calzari che non consentono adeguata traspirazione e/o quando la sudorazione del piede è intensa e prolungata. La sudorazione, unitamente, alla temperatura locale elevata, produce idrolisi delle cheratine dello strato corneo della pelle: le quali contengono aminoacidi solforati che danno origine a composti sulfidrilici che hanno odore di "uovo marcio" e sono molto volatili.

2) Malodore da batteri:.alcuni batteri (Gram negativi come Pseudomonas aeruginosa Proteus, Klebsiella) producono odore nauseante,  altri batteri (Corinebacterium) degradano lo strato corneo producendo un odore simile a quello della macerazione

3) Malodore da miceti: I Dermatofiti (funghi che si nutrono dello strato corneo) producono un odore legato al metabolismo dello zolfo contenuto nella cheratina della pelle con formazione di radicali sulfidrici (come nella macerazione). Si possono acquisire frequentando ambienti pubblici a piedi scalzi (palestre, piscine).

4) Malodore da ipersudorazione per interazione con calze e scarpe: le fibre sintetiche trattengono gli odori causati da batteri, miceti e macerazione. Le calze con il lavaggio perdono l’odore, ma le scarpe, spesso anche dopo lavaggio , mantengono parte del malodore.

5) Altre cause: alcuni farmaci (per es. penicillina), alcune malattie (diabete, ipertiroidismo) e l'ansia (che aumenta la sudorazione) possono essere corresponsabili di malodore

 

Trattamento e Terapia

1) La Macerazione: non sempre è possibile eliminare le cause della macerazione dovuta a mancata eliminazione della sudorazione: è il caso di chi usa calzari antinfortunistici o di chi lavora in ambiente caldo-umido o di militari che compiono marce prolungate: In questi casi, prima di mettere le scarpe, è utile applicare crema a base di Ossido di Zinco e Magnesio Silicato che avendo potere assorbente per l’umidità previene la macerazione.

2) Infezione batterica: la colonizzazione batterica della pelle (denunciata dalla formazione di piccolissime erosioni sulla pianta dei piedi indicative della presenza di colonie di batteri) si verifica, specie d'estate, quando si usano scarpe di materiale sintetico senza calze. In questo caso occorre applicare Gel Astringente al Cloruro d’Alluminio che ha azione antisudorale e antisettica che porta a regressione delle lesioni a "tarlo" dell'epidermide pelle e del malodore

3) Micosi dei piedi (o Piede d'atleta): è utile applicare una Crema SofoSalicilica  priva di vaselina, tra le dita o sul piede, fino alla scomparsa di tagli, macerazione, desquamazione, prurito e riapplicarla prontamente se si ripresenta la sintomatologia.

4) Ipersudorazione: l'ipersudorazione plantare produce una cottura dello strato corneo dell'epidermide che diventa pallido: in questo caso è utile applicare Gel Astringente al Cloruro d’Alluminio prima di mettere le scarpe che consente riduce la sudorazione e previene danni maggiori da macerazione.

5) Altre cause: correzione della malattia o del disturbo metabolico causale.

 

 

Misure preventive

1) Lavare i piedi almeno una volta al giorno

2) Pediluvi tiepidi con sale od aceto ( ½ tazza di sale o ½ tazza di aceto in un litro d'acqua)
 

3) Applicare creme o spray ad azione antifungina/antibatterica oppure tamponare la pianta del piede con alcool isopropilico (antisettico) oppure:

4) Uso di talco che assorbe il sudore in eccesso
5) Utilizzare calzini di cotone (non sintetici!)

6) Lavare i calzini con detersivi antiodore e quindi strofinarli con bicarbonato di sodio che contrasta la proliferazione batterica responsabile del malodore

7) Mettere nelle scarpe solette assorbenti (per es. alla clorofilla che assorbono gli odori) oppure

8) Aggiungere un po' di bicarbonato di sodio nelle calze e dentro le scarpe

 

Evitare di:

1) Riutilizzo di calzini già usati

2) Riutilizzare sempre le stesse scarpe: cambiarle spesso dopo averle esposte al sole in ambiente ventilato

3) Indossare calzini sintetici

4) Mangiare Cipolla, aglio, curry  e bere alcoolici (favoriscono la produzione di sudore)

 

                    

 

 

 

 

 

 

TORNA a INFO SALUTE



La gradevole profumazione del timo, unita al potere assorbente della polvere di talco, offre ai tuoi piedi una piacevole sensazione freschezza che dura tutta la giornata, e un’ efficace e prolungata protezione dai cattivi odori.