32 - STAR BENE‎ > ‎

Bromidrosi ascellare


IPERSUDORAZIONE ASCELLARE
(BROMIDROSI ASCELLARE)

     - In estate   le  ascelle  possono  divenire  sede  di  malattie dermatologiche: questa  parte  del  corpo umano è caratterizzata da  condizioni di scarsa aerazione e di alta umidità e in essa, oltre alle normali ghiandole sudoripare produttrici  del  sudore, vi  sono  anche  le  ghiandole apocrine, le quali, a seguito dello stimolo di ormoni sessuali, producono  una sudorazione  di sudore  lattescente, diversa da quella  chiara delle ghiandole sudoripare.
      La  decomposizione  di  questo  tipo  di  sudorazione  ad  opera  di  germi  normalmente  presenti  sulla  cute ascellare, causa in taluni individui un odore sgradevole ed intenso.
      Il disturbo, detto bromidrosi, è fastidiosissimo (specie per gli altri), ma si risolve facilmente.


Trattamento: 1) ripetuti lavaggi delle ascelle durante  la  giornata, uso locale di creme antibiotiche che riducono la quantità  dei  germi presenti  sulla  cute  e  quindi  prevengono  la  decomposizione  del  sudore e la formazione di malodore. 2) Uso cauto di deodoranti i quali non sono in grado di risolvere  il problema, ma possono venire usati se non si hanno allergie  a  profumi  o  ad  altri  cosmetici:  in questo occorre fare attenzione poiché in alcuni individui sensibili  l'applicazione  di  deodoranti  sulla  cute  ascellare  l'uso  di  deodoranti  può  concorrere  a dar luogo alla idrosadenite ovvero alla infiammazione  delle  ghiandole sudoripare, che può essere molto dolorosa (idrosadenite).
3) Detersione con detergenti liquidi delicati e roll-on con allume di rocca.


Le preparazioni  a  base  di clorofilla, oli essenziali di rosmarino e timo sono  ottimi  deodoranti  naturali e possono essere utilizzate per lavaggi delle ascelle con funzione antibatterica.
Possono  anche   venir  utilizzate  preparazioni  a  base  di  salvia che  ha proprietà anti-idrotiche, in quanto aiuta a ridurre l'eccessiva sudorazione di mani e ascelle.
  
Complicanze: l'aumento  della temperatura  locale  unitamente alla bromidrosi  può   favorire  sviluppo  di infezioni locali sostenute da corinebatteri i  quali  possono  causarel
    - Tricomicosi palmellina, molto  frequente  ma innocua, anche se antiestetica, caratterizzata dalla  comparsa di  un  rivestimento  grigio  giallastro dei peli ascellari. 
    - Eritrasma:  si manifesta con una chiazza di colorito brunastro senza  alcun altro disturbo.
Entrambe guariscono con applicazione di crema a base di antibiotici per alcuni giorni.

 
Allume di rocca 

 


Saugella dermoliquido
La sua formula a base di estratto di salvia e siero di latte ha proprietà decongestionanti e tonificanti. Inoltre, grazie al pH 3,5, Saugella dermoliquido, usato ogni giorno, mantiene intatte le difese naturali  e aiuta a prevenire l'insorgere di piccole irritazioni.